Amicizia e difficoltà

Rappresenta il tema dell'amicizia

Il tiraggio di Nimue, mi ha dato l’idea di scrivere due cosette sull’argomento amicizia. 

Sul web si trovano tante informazioni su come dovrebbe essere una vera amicizia, dunque una sorta di guida all’amicizia vera e sicura. 

In effetti l’idea non sarebbe male….peccato però che si viene catalogati in base a degli standart. 

La cosa peggiore, secondo me, è che la visione viene spostata all’esterno.

Siccome io penso che ciò che ci succede all’esterno non è altro che il riflesso di ciò che abbiamo dentro,  va da sé che questa guida all’amicizia non ti porta nella direzione giusta per comprendere quale sia il vero problema che si nasconde dietro alla difficoltà di avere delle vere amicizie. 

Voglio fare una digressione perché secondo me, c’è un aspetto poco considerato che è responsabile del fatto che tendiamo a vedere le cose dal punto di vista esterno…la SOCIETA’.   

Onestamente a me sembra che la società in cui viviamo sia disconnessa dalla dimensione umana.  

Gli insegnamenti che dà sono che se non hai questo o quello sei una nullità (vedi le pubblicità delle auto in modo particolare), ti insegna che se tu perdi l’altro vince e viceversa, senza considerare che invece si potrebbe vincere tutti e due, la competizione è stata portata ai massimi livelli…. 

l’unica cosa che questo modo di pensare mi ha portato è una grande angoscia. 

Quindi è ovvio che con questi bombardamenti sballati che ci inculcano fin da piccoli, arriviamo a pensare che sia normale essere competitivi, che sia normale che il nostro valore sia legato alla quantità di materia che possediamo e peggio del peggio…. 

…..siamo arrivati ad utilizzare le persone come utilizziamo le cose…quando non servono più le buttiamo.   

Siamo talmente lobotomizzati che quando la nostra parte più autentica si fa sentire per dirci a gran voce di cambiare rotta noi non la riconosciamo nemmeno e di conseguenza non le diamo ascolto.  

Per darle un minimo di considerazione deve venirci un attacco di panico molto forte e debilitante.

Ma anche in quel caso preferiamo prendere delle pasticche piuttosto che cominciare ad ascoltare cosa ci vuole dire la nostra parte inconscia….

….con grandi affari per le case farmaceutiche che producono antidepressivi…..ops pensiero cattivo!!! 

Pensi che sia una visione troppo pessimista?  

Magari lo fosse ma per come la vedo io mi sembra realista, purtroppo! 

La buona notizia è che per fortuna ci sono persone che si sono accorte che c’è qualcosa che non va e hanno iniziato un percorso di rinascita. 

La brutta notizia è che non è facile “scovarle”:) 

Per tornare a bomba sull’argomento dell’articolo ti chiederai perché queste istruzioni per le vere amicizie mi lasciano un po’ perplessa: 

Semplicemente perché occorre mettere sul piatto della bilancia non solo i comportamenti degli altri ma anche come vanno in risonanza con le nostre ferite.  

Quindi nel caso del tiraggio di Nimue, ci stava sia il fatto che le persone in questione andavano benissimo e quindi era lei a gestire male la situazione per il suo vissuto, sia che invece attirava persone sbagliate in base alle sue convinzioni. 

Ma alla fine tutto partiva da dentro di lei non dall’esterno. 

Le persone che incontriamo, inevitabilmente ci metteranno di fronte alle nostre ferite e questo è un bene per il percorso di evoluzione.

E’ importante però, capire che se incontriamo dei veri “stronzi” o delle persone equilibrate che inconsapevolmente mettono il dito nella ferita, ma noi non le riconosciamo, in un certo qual modo, ci danno l’input per guardarci dentro e sanare la ferita. 

E se sei di coccio come me, ci pensa l’universo a darti la svegliata….. 

utilizzando qualsiasi modo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *